Piano di studi 2014-2015 e programma dei corsi


    PIANO DI STUDI E PROGRAMMA DEI CORSI
    PER GLI STUDENTI IMMATRICOLATI NELL’ANNO ACCADEMICO 2014-2015
    Per scaricare l’offerta didattica per l’a.a. 2014-2015 premi qui
    Per visualizzare i programmi dei corsi premi qui
    Primo anno in comune
    Insegnamento Docente Semestre* CFU
    Analisi, gestione e trasformazione dei conflitti 12
    1. Concetti e strumenti per la gestione e la trasformazione dei conflitti PIERLUIGI CONSORTI II 6
    2. Approccio sistemico all’analisi dei conflitti GIORGIO GALLO
    VALENTINA BARTOLUCCI
    II 6
    Relazioni internazionali e Geopolitica

    12
    1. Mondializzazione, geopolitica e istituzioni internazionali ALESSANDRO POLSI II 6
    2. Storia e politiche delle migrazioni e dei conflitti sociali MARCO DELLA PINA II 6
    Strumenti per la cooperazione internazionale e la pace 12
    1. Diritto del terzo settore e della cooperazione internazionale CATERINA MURGO
    ANGIOLETTA SPERTI
    II 6
    2. Power sharing, Multiculturalism and International Cooperation [in Inglese] MARCELLO MOLLICA II 6
    Sviluppo, sostenibilità e partecipazione 12
    1. Economia per la cooperazione internazionale, lo sviluppo e la pace MARIA LAURA RUIZ II 6
    2. Governance e cittadinanza attiva ALESSANDRO POLSI II 6
    Ulteriori conoscenze linguistiche (1) I 6
    A scelta Antropologia di genere PAOLA BORA
    FABIO DEI
    I-II 6
    Storia di genere in età contemporanea LAURA SAVELLI II 6
    Nel a.a. 2015-2016, prima di intraprendere il secondo anno, gli studenti dovranno scegliere tra due curricula
    Secondo anno
    1 Curriculum Cooperazione internazionale
    Insegnamento Docente Semestre* CFU
    Metodologie e tecniche per la cooperazione allo sviluppo 12
    1. Tecnologia, cooperazione allo sviluppo e pace DA DEFINIRE I-II 6
    2. Metodologie di progettazione, valutazione e gestione per la cooperazione allo sviluppo DA DEFINIRE I-II 6
    Economia e marketing agro-alimentare DA DEFINIRE II 6
    A
    scelta
    Tutela multilivello dei diritti fondamentali DA DEFINIRE II 6
    Emergenze e protezione civile DA DEFINIRE II 6

     

    2 Curriculum Trasformazione dei conflitti
    Insegnamento Docente Semestre* CFU
    Approfondimenti per l’analisi e la gestione dei conflitti 12
    1. Strumenti di facilitazione nel conflitto DA DEFINIRE I 6
    2. Conflitto sociale, pace e guerra negli studi sulla pace DA DEFINIRE I 6
    Comunicazione e Processi di Formazione DA DEFINIRE II 6
    A
    scelta
    Tutela multilivello dei diritti fondamentali DA DEFINIE II 6
    Mediazione e conciliazione DA DEFINIRE II 6

     

    Percorso comune personalizzato
    Insegnamento Docente Semestre* CFU
    Attività a scelta libera (2) I-II 3
    A
    scelta
    Confronto e dialogo interdisciplinari DA DEFINIRE I-II 6
    Web mining and social network analysis [in Inglese] DA DEFINIRE I-II 6
    Prova finale (3) II 18

    *la collocazione degli insegnamenti nei semestri può cambiare per tener conto delle esigenze dei docenti che insegnano in più corsi di studio.

    N.B.:Ogni CFU (credito formativo universitario) corrisponde a 25 ore di lavoro complessive, di cui 7 ore di lezione in aula e 18 ore di studio individuale.

    NOTE

     

    (1) Ulteriori conoscenze linguistiche

    Ricordando che il livello B2 in lingua inglese è necessario per l’ammissione al Corso di laurea magistrale, lo studente potrà coprire questi 6 CFU con 150 ore di ulteriore studio linguistico in modo da conseguire
    – la conoscenza della lingua inglese a un livello equivalente almeno a C1;
    – la conoscenza di una lingua straniera, diversa dall’inglese, a un livello equivalente almeno a B2

    Per il conseguimento dei relativi crediti, gli studenti potranno per esempio:

    • sostenere test di idoneità al Centro Linguistico Interdipartimentale (per maggiori informazioni
      www.cli.unipi.it);
    • frequentare, dando l’esame finale in lingua straniera, Science and Peace in Inglese (6 CFU di attività a scelta libera + 6 CFU di ulteriori conoscenze linguistiche). Per poter seguire Science and Peace si dovrà sostenere un colloquio di ingresso in lingua straniera;
    • frequentare eventuali corsi di insegnamento offerti dalla Facoltà di Economia nell’International Semester (I e II semestre);
    • frequentare un eventuale corso di Inglese giuridico organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza, sostenendo la prova finale;
    • svolgere attività di tirocinio, stage, ecc. all’estero o con organizzazioni estere, dimostrando di aver usato assiduamente e correttamente lingue straniere per comunicare a voce e per scritto.

    Se uno studente ha acquisito, oltre al livello equivalente B2 di inglese, necessario per l’ammissione al Corso di laurea magistrale, anche ulteriori abilità linguistiche (equivalenti ad un impegno di 150 ore) nel suo normale curriculum scolastico necessarie per ottenere il titolo che gli ha permesso di continuare gli studi fino a raggiungere le condizioni necessarie all’ammissione al Corso di laurea magistrale, esse non possono essere riconosciute come “ulteriori attività linguistiche” nel suo piano di studi magistrale, perché lo studente ha già beneficiato delle attività svolte proprio per soddisfare le condizioni di ammissione. Lo studente può invece chiedere al Consiglio di Corso di laurea magistrale di modificare il suo piano di studi sostituendo “ulteriori attività linguistiche” con “attività a scelta libera” (fra cui tirocini, stage, master, ecc.). Il numero di CFU riconosciuto per queste attività viene deciso dal Consiglio.

    (2) Attività a scelta dello studente

    Lo studente potrà coprire questi 12 CFU utilizzando, oltre agli insegnamenti impartiti nei Corsi di Studio
    (triennale e magistrale) in Scienze per la Pace che non figurano espressamente nel suo piano di studio, anche i corsi opzionali indicati dalla tabella che segue:

    Insegnamento Docente Semestre* CFU
    Controllo degli armamenti e disarmo SILVIA PIZZANELLI I 3
    Diritto musulmano e dei paesi islamici II 6
    Educazione inclusiva II 6
    Malattie parassitarie in Paesi in via di sviluppo FABIO MACCHIONI I 3
    Geografia culturale CHIARA CERTOMA’ II 6
    Science and Peace (in lingua inglese) II 6

    Questi corsi opzionali possono essere seguiti ed il relativo esame, se previsto, può essere sostenuto in qualsiasi anno di corso. E’ prevista una pre-iscrizione prima di ogni semestre.
    Lo studente può inoltre scegliere insegnamenti offerti da altri corsi di studio dell’Ateneo, ma in questo caso deve essere fatta una specifica richiesta scritta motivata al Consiglio di corso di laurea.
    Un tirocinio seguito in qualità di tutor da un docente del Corso di laurea magistrale, non sostenuto
    nell’ambito della preparazione della tesi di laurea o, se svolto in quell’ambito, solo per la parte eccedente 300 ore (12 CFU), può su domanda dello studente essere riconosciuto dal presidente del Corso di laurea magistrale come attività a scelta sulla base del giudizio positivo del tutore e dietro documentazione comprovante la durata del tirocinio.

    (3) Prova finale

    Il conseguimento della laurea magistrale prevede la presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di almeno un relatore docente del Corso di Studio. L’argomento e le modalità di stesura della tesi possono essere proposti sia dal relatore che dallo studente. Lo studente può consultare altri docenti od esperti per curare meglio gli aspetti interdisciplinari della tesi.
    Lo studente, appena ha concordato con il relatore l’argomento e le modalità di stesura della tesi, compila il modulo in cui dichiara il nome del relatore della tesi e richiede al corso di studio l’assegnazione di un controrelatore. Lo studente deve consegnare il modulo compilato in Segreteria Didattica almeno tre mesi prima della laurea.
    Sentiti i docenti del Corso di Studio, il Presidente provvede ad indicare tra essi il controrelatore della tesi con compiti di verifica. La Segreteria Didattica si occupa di informare il docente della nomina e di comunicare per e-mail il nome del controrelatore allo studente. E` premura ed interesse dello studente informare il controrelatore dei progressi compiuti nella stesura della tesi e sottoporgli quanto prima, comunque non oltre dieci giorni prima della laurea, il testo scritto della tesi possibilmente nella sua versione definitiva.
    Lo studente, quindici giorni prima della laurea, presenta alla Segreteria didattica un riassunto della tesi, al massimo di 5 pagine in formato elettronico, perché sia spedito per posta elettronica ai membri della Commissione di laurea al momento della comunicazione della loro nomina.
    La Commissione è composta come da regolamento didattico di Ateneo.
    Lo studente durante la discussione della tesi mette a disposizione della Commissione una copia cartacea della tesi.
    La Commissione nel definire la votazione di laurea può incrementare la media dei voti degli esami sostenuti dallo studente, espressa in centodecimi, fino ad un massimo di 7 punti. L’eventuale lode viene attribuita all’unanimità. Indipendentemente dal voto di laurea conseguito dallo studente, la Commissione può verbalizzare una speciale menzione “per eccezionale valore della tesi” e/o, nel caso in cui lo studente abbia conseguito in corso 120 CFU compresa la laurea con un voto medio degli esami di profitto di almeno 107/110, “per pregevole curriculum studiorum”.
    Il calcolo del voto di media degli esami curriculari è effettuato tramite media ponderata in base ai crediti formativi universitari (CFU), con esclusione di tutte le attività formative che prevedono idoneità (lingue straniere, tirocinio etc.). La media viene calcolata sui voti degli esami sostenuti nel biennio magistrale. Gli studenti che hanno sostenuto esami aggiuntivi rispetto a quelli strettamente necessari per essere ammessi all’esame di laurea, possono chiedere che ne vengano considerati alcuni nel calcolo della media fino a raggiungere un massimo di 120 CFU complessivi.

    Per saperne di più sulla procedura di laurea premi qui.