Storia di genere in età contemporanea - Programma del corso


    Scarica il programma del corso Scarica
    INFORMAZIONI SUL CORSO
    CFU: 6
    Attivo nell’A.A. 2013-2014
    DOCENTE
    Docente: Laura Savelli (Visualizza dettagli docente)
    Dipartimento: Civiltà e forme del sapere
    Argomento MODULO A

    L’800 si apre con una netta distinzione tra spazio pubblico e spazio privato, tra lavoro produttivo e lavoro riproduttivo. Dallo spazio pubblico le donne sono escluse, loro compito la cura familiare.
    La crescita dell’istruzione femminile, lo sviluppo di nuovi settori industriali e soprattutto del terziario- scuola, commercio, servizi- portano a continue variazioni della composizione per sesso dei lavoratori, definendo e ridefinendo mestieri, e professioni “da uomo” e “da donna”. L’attività nel sociale contribuisce all’elaborazione di una cittadinanza femminile fondata sul prendersi cura della vita, e a definire nuove professioni “femminili”. Tuttavia, Tuttavia la divisione sessuale del lavoro continua a dipendere dall’intreccio di valori etici, sociali e morali che definiscono in una determinata società la linea di demarcazione tra maschile e femminile.Le lavoratrici vivono pesanti discriminazioni, in conseguenza alla loro appartenenza di genere.
    La rivendicazione dei diritti delle lavoratrici, dunque, non poteva prescindere da quella dei diritti civili e politici di tutte le donne. Proprio l’impegno nel mondo del lavoro, e il connesso impegno nell’assistenza e nella promozione delle donne e dell’infanzia fondavano la richiesta di un accesso delle donne alla completa cittadinanza, col suffragio attivo e passivo, e all’uguaglianza nei diritto civili.

     

    Testi MODULO A

    I frequentanti dovranno scegliere un testo del gruppo A e un testo nel gruppo B
    Testi gruppo A

    N. Filippini, A. Scattigno, Una democrazia incompiuta : donne e politica in Italia dall’Ottocento ai nostri giorni, Franco Angeli, 2007
    Il lavoro delle donne a, a cura di A. Groppi, Laterza, 1998- (saggi da concordare con la docente)
    I lavori delle donne nelle montagne europee, a cura di N. Valsangiacomo, FrancoAngeli, 2010
    Le donne nelle campagne italiane del Novecento, (“Annali Istituto Cervi”, 13), a cura di P.Corti, 1991.
    Maternity and gender policies : women and the rise of the European welfare states, 1880s-1950s, a cura Gisela Bock and Pat Thane, London and New York, Routledge.
    Operaie, serve, maestre, impiegate, a cura di P.Nava, Rosenberg & Sellier, 1992
    Savelli Laura (con contributi di a. Martinelli), Il lavoro femminile. Lo sviluppo economico in Italia, Edifir, 2009
    Scott W. Joan, Genere, politica, storia”, a cura di Ida Fazio, Viella 2013.

    Testi gruppo B
    Adams Carol E., Women Clerks in Whilhelmine Germany. Issues of Class and Gender, 1888-1918, Cambridge Univerity Press, 1988.
    Borderias Cristina, Entre lineas, Trabajo e identitad femminina en la Espagna contemporanea, La Compania Telefonica, Icaria,Barcellona,1993
    Cheng Leslie, Operaie, Adelphi, 2013
    Curli Barbara, Italiane al lavoro, 1914-1920, Marsilio, 1998
    Donne e giornalismo : percorsi e presenze di una storia di genere / a cura di Silvia Franchini e Simonetta Soldani – Milano, Angeli, 2003
    Dawns Laura L. Manufacturing Inequality: Gender division in the French and British metalworking industries, 1914-1939, Cornell University Press, 1995
    Jones Jacquelin,Labor of Love, Labor of Sorrow. Black Women, Work, ad the Family from Slavery to the Present, Basic Books Incs., 1985
    Imprenti Fiorella, Operaie e socialismo. Milano, le leghe femminili, la Camera del lavoro (1891-1918), Milano, Franco Angeli, 2007
    Imprenti Fiorella, Riformiste. Il municipalismo femminile in età liberale, Rubattino, 2012
    1991.
    L’altra metà dell’impiego: la storia delle donne nell’amministrazione,a cura di C. Giorgi, G. Melis, A. Varni, Bologna, Bonomia University Press, 2005.
    Norwood, Stephen H., Labor’s Flaming Youth. Telephone Operators and Worker Militancy, 1878-1923, Urbana, Chicago, 1990.
    Percorsi di lavoro e progetti di vita femminili, Pisa, Felici, 2010 a cura di A. Martinelli e L. Savelli
    Savelli Laura, L’industria in montagna: uomini e donne al lavoro negli stabilimenti della Società metallurgica italiana, Firenze, Olschki, 2004.
    Savelli Laura, Autonomia femminile e dignità del lavoro. Le postelegrafoniche, Pisa, Felici, 2012
    Soldani Simonetta, a cura di L’educazione delle donne : scuole e modelli di vita femminile nell’Italia dell’Ottocento, Franco Angeli, 1989

    Women and work in South Asia : regional patterns and perspectives, Edited by Saraswati Raju and Deipica Bagchi, London-NewYork,1993.

     

    Programma MODULO B – programma vecchio

    Stesso programma.

     

    Testi MODULO B – Vecchio ordinamento

    Gli stessi testi.

    I non frequentanti dovranno portare all’esame:
    a) Un volume a scelta tra:
    Bock Gisela, La donna nella storia europea, Laterza 1999.
    N. Filippini, A. Scattigno, Una democrazia incompiuta : donne e politica in Italia dall’Ottocento ai nostri giorni, Franco Angeli, 2007
    Il lavoro delle donne a, a cura di A. Groppi, Laterza, 1998( saggi da concordare con la docente)
    Savelli Laura (con contributi di a. Martinelli), Il lavoro femminile. Lo sviluppo economico in Italia, Edifir, 2009
    Scott W. Joan, Genere, politica, storia”, a cura di Ida Fazio, Viella 2013.
    Storia delle donne in Occidente l’800, a cura di G. Fraisse e M. Perrot, Laterza, 1991(saggi da concordare con la docente)
    Storia delle donne in Occidente il 900, Laterza 1992, (saggi da concordare con la docente)

    b) Un volume tra quelli indicati tra i testi d’esame del gruppo B.

    c) A volto scoperto. Donne e diritti umani, a cura di S. Bartoloni, ManifestoLibri 2002.

    Si raccomanda di concordare i testi attraverso un colloquio con la docente.

     

    Prove di verifica dell’apprendimento

    I frequentanti potranno sostituire l’esame con la partecipazione all’attività seminariale, che si svolgerà all’interno del corso.