Presentazione

Il Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali è organizzato in tre curricula:

Storico-artistico, Archeologico, Egitto e Vicino Oriente antico.

Obiettivo del Corso di Laurea è quello di formare figure a professionalità specifica in grado di svolgere attività diverse, a seconda del curriculum seguito, all’interno e/o in collaborazione con istituzioni pubbliche e aziende del settore. Per questo, all’interno di ogni curriculum sono stati progettati diversi percorsi di studio orientati a fornire agli studenti buone conoscenze di base e a sviluppare, contemporaneamente, capacità e abilità professionali.

I laureati in Scienze dei Beni Culturali, pertanto:
– possiedono una buona formazione di base e un ampio spettro di conoscenze e competenze nei vari settori dei beni culturali (artistico, archeologico, archivistico, museale), sulla loro legislazione e quella delle attività e servizi connessi;
– sono in grado di utilizzare i principali strumenti informatici e della comunicazione telematica negli ambiti di competenza;
– possiedono adeguati strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione e sono in grado di utilizzare almeno due lingue dell’Unione Europea, oltre l’italiano;
– sono capaci di lavorare in gruppo, di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro.
Per garantire il conseguimento di tali obiettivi l’attività didattica è organizzata, oltre che in lezioni frontali, in forma seminariale e di laboratorio.
Grande rilievo è dato, inoltre, all’esperienza dello stage, della durata di minimo 150 ore, obbligatoria per ogni studente, da svolgere presso strutture convenzionate con l’Ateneo.

Il Corso di Laurea è fortemente impegnato nella collaborazione con istituzioni esterne sulla base di progetti che impegnano docenti, studenti, laureati e personale tecnico, nell’ottica della valorizzazione del territorio e di una piena integrazione del Corso di Laurea nel sistema locale.