21 settembre 2021 – Algeria: identità, esilio, protesta. Dialogo a partire dal libro “Algeri, il grido” di Samir Toumi

toumi a pisa astarte edizioni

Martedì 21 settembre 2021 alle ore 19:00 presso il Giardino di via la Nunziatina a Pisa, si terrà l’evento organizzato dalla casa editrice Astarte Edizioni Algeria: identità, esilio, protesta. Dialogo a partire dal libro “Algeri, il grido” di Samir Toumi (Astarte, 2021).

Com’è cambiata l’Algeria negli ultimi dieci anni, dallo scoppio delle primavere arabe a oggi? L’uscita italiana di Algeri, il grido dello scrittore Samir Toumi (tradotto da Giulia Beatrice Filpi per la casa editrice pisana Astarte Edizioni) diventa un’occasione per dialogare e riflettere sulla storia recente di questo paese al di là del Mediterraneo. Le parole chiave identità, esilio e protesta sono le linee guida di questa riflessione sui movimenti di rivolta degli anni Dieci del Duemila e sulla necessità del popolo algerino di far sentire la propria voce.

Intervengono Renata Pepicelli (Università di Pisa) e Gianni Del Panta (Scuola Normale Superiore), l’autore sarà presente in connessione da remoto.

Renata Pepicelli è professoressa associata presso il Dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa, dove insegna Islamistica e Storia dei paesi islamici. Si occupa in particolare di storia contemporanea del Nord Africa e di Islam in Europa; concentrando la sua ricerca su questioni di genere, condizione giovanile e movimenti dell’Islam politico. È autrice di Femminismo islamico. Corano, diritti, riforme (Carocci 2010) e Il velo nell’Islam. Storia, politica, estetica (Carocci 2012).

Samir Toumi, nato nel 1968 a Bologhine (provincia di Algeri), si è formato in patria come ingegnere e negli anni Novanta ha vissuto fra la Francia e la Tunisia. Nel 2003 è tornato a stabilirsi ad Algeri, dove ha fondato e dirige una società di consulenza aziendale, oltre a promuovere attività artistiche e culturali all’interno dello spazio “La Baignoire”. Dopo l’esordio con Alger, le cri (Algeri, il grido, Astarte, 2021), ha pubblicato il romanzo L’Effacement (Lo specchio vuoto, Mesogea, 2018).

Gianni Del Panta è assegnista di ricerca presso la Scuola Normale Superiore, dove studia cambi di regimi e mobilitazioni dal basso.  É autore di L’Egitto tra rivoluzione e controrivoluzione. Da piazza Tahrir al colpo di stato di una borghesia in armi (Il Mulino, 2019).

Informazioni e contatti

info@astarteedizioni.it