Coronavirus: aggiornamenti a seguito dell’evoluzione epidemiologica

5 Marzo 2020

10 luglio 2020

sulle misure di contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro nell’Università di Pisa nella Fase 2.

11 giugno 2020

al Decreto Rettorale del 04/5/2020 riguardante le misure precauzionali per limitare la diffusione del contagio da Covid-19 con efficacia nella Fase 2.

14 maggio 2020

11 maggio 2020

Guida “Studiare e lavorare all’Unipi nella fase 2. #iosonoprudente”con le istruzioni sui comportamenti da tenere.

3 maggio 2020

a protezione dei lavoratori e per il contenimento della diffusione del Covid-19 nella Fase 2.

 sulle misure di contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro nell’Università di Pisa nella Fase 2.

2 maggio 2020

Scarica la dichiarazione sostitutiva, in formato Word e in formato PDF, di atto notorio rilasciata in base all’art. 47 DPR 445/2000 e ai sensi del Protocollo condiviso di Regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19, come attuato dal Protocollo di sicurezza anti-contagio dell’Università di Pisa. A partire da lunedì 4 maggio servirà per tutti i lavoratori e il personale autorizzati all’accesso nelle strutture dell’Ateneo (Fase 2).

30 aprile 2020

Con prudenza e sicurezza verso la normalità. È questa la linea scelta dall’Università di Pisa per contenere la diffusione del virus Sars-Cov-2 nei suoi ambienti di lavoro e di studio durate la fase 2. La ripartenza potrà iniziare già dal 4 maggio, ma in modo graduale, via via che le misure di prevenzione e sicurezza adottate dall’Ateneo entreranno a pieno regime…

Leggi tutto il comunicato.

4 aprile 2020
In seguito alle nuove disposizioni ministeriali, le misure fin qui adottate per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19 sono prorogate fino al 3 maggio 2020 (D.D. Prot. n. 36671 del 11.4.2020).

1 aprile 2020
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato in conferenza stampa di aver firmato il Dpcm che proroga fino al 13 aprile 2020 le misure fin qui adottate per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19.

25 marzo 2020
Con il provvedimento n. 14/2020 il Direttore del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere ha disposto la chiusura delle sedi del Dipartimento con decorrenza dal 23 marzo 2020 e termine al 3 aprile 2020. In questo periodo continuerà regolarmente l’attività del personale a distanza, secondo le modalità indicate dal decreto rettorale 506/2020 del 10/03/2020 (leggi di seguito).

4-10 marzo 2020
Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha emanato il 4 marzo sera un decreto che estende a tutto il territorio nazionale le misure di contenimento del diffondersi del contagio da Coronavirus, precedentemente applicate solo alla cosiddetta zona gialla. In attuazione di tale disposizione il Rettore ha decretato provvedimenti precauzionali che modificano lo svolgimento delle attività, pur nella continuità dell’offerta dei servizi, allo scopo di evitare occasioni di assembramento.

Decreto rettorale 506/2020 del 10/03/2020

Art. 1
A partire dal giorno lunedì 9 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020, sono sospese tutte le attività di didattica frontale, con presenza fisica degli studenti, in tutti i corsi di studio dell’Ateneo (quali i corsi di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico, i master, i dottorati, i corsi di perfezionamento,i foundation course e i corsi di specializzazione), ad esclusione dei corsi di specializzazione di area sanitaria.Al fine di evitare ulteriori occasioni di possibile diffusione del COVID-19, gli studenti non devono riunirsi in gruppi per seguire le lezioni a distanza. Qualora risultasse che ciò è avvenuto in strutture dell’Ateneo, verranno adottati i provvedimenti consequenziali.

Art. 2
È affidata al Sistema Informatico di Ateneo, con il supporto del Settore Telecomunicazioni, la pronta messa a disposizione dei docenti assegnatari di incarico didattico nel secondo semestre nell’a.a. 2019/2020 di
strumenti idonei a consentire, a partire dal 9 marzo 2020, l’erogazione a distanza delle lezioni frontali, dei ricevimenti, degli esami di profitto e delle prove finali per il conseguimento dei titoli di studio.

Art. 3
“Al fine di mantenere il distanziamento sociale” così da evitare qualsiasi “forma di aggregazione alternativa”, a partire dal giorno lunedì 9 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020, sono sospesi tutti i tirocini curriculari, inclusi quelli in svolgimento presso enti/imprese esterni, nonché le attività di laboratorio, con presenza fisica degli studenti, di tutti i corsi di studio menzionati all’art. 1, ad esclusione dei tirocini delle professioni sanitarie e medica.

Art. 4
Dal giorno lunedì 9 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020, è sospeso l’avvio di mobilità incoming e outgoing nell’ambito dei programmi Erasmus+ e nell’ambito di qualunque altro programma di mobilità internazionale. In applicazione del principio di causa di forza maggiore, nel rispetto del quadro normativo generale del programma Erasmus+, è altresì sospeso l’avvio di tirocini curriculari ed extracurriculari di studenti Erasmus+ outgoing, nonché ogni tirocinio curriculare ed extracurriculare di studenti Erasmus+ incoming, effettuando ogni comunicazione necessaria ai partner di progetto e nell’ambito delle rispettive relazioni bilaterali. È affidata alla Direzione Didattica l’attività di attuazione e comunicazione di quanto disposto nel presente articolo.

Art. 5
Non è oggetto di sospensione lo svolgimento delle prove finali per il conseguimento dei titoli di studioche devono essere effettuate esclusivamente con modalità a distanza. Negli esami di laurea non si svolge la parte dedicata alla cerimonia di proclamazione.

Art. 6
Gli esami di profitto devono essere effettuati con modalità a distanza fino al 3 aprile 2020.

Art. 7
Gli esami di laurea e di profitto in modalità a distanza devono essere svolti applicando il “Regolamento temporaneo per lo svolgimento delle sedute collegiali in modalità telematica” di cui al DR del 6 marzo 2020, n. 26133 e senza consentire l’audio/video registrazione attraverso le piattaforme informatiche utilizzate. Deve essere garantita la pubblicità degli esami a distanza attraverso invito tramite link all’evento di tutti i candidati della sessione. Deve essere altresì permesso il collegamento alla seduta telematica anche a studenti non iscritti alla specifica sessione.

Art. 8
Fino al 3 aprile 2020 è sospeso il ricevimento studenti “in presenza”. In ogni caso, i docenti assicurano il ricevimento con modalità a distanza durante l’orario prestabilito.

Art. 9
Gli studenti con disabilità possono concordare modalità personalizzate di fruizione della didattica attraverso il servizio USID.

Art. 10
Sono chiusi al pubblico i musei, gli archivi, le biblioteche, le aree e i parchi archeologici, i complessi monumentali dell’Università di Pisa e l’orto botanico dell’Ateneo, nonché i punti vendita interni agli stessi. Allo scopo di assicurarne la pronta riattivazione in data successiva al 3 aprile 2020, il Sistema Bibliotecario d’A teneo individua le modalità organizzative e operative idonee a garantire il servizio di prestito, nel rispetto
del distanziamento sociale tra il personale della biblioteca e gli utenti, avvalendosi di una procedura di previa prenotazione tramite mail da parte degli utenti interessati dotati di credenziali di ateneo.

Art. 11
È sospesa l’apertura delle sale studio dell’Ateneo, ovunque ubicate, e delle sale di consultazione presenti nelle biblioteche.

Art. 12
È differita a data successiva al 3 aprile 2020 ogni attività convegnistica o congressuale dell’Università di Pisa.

Art. 13
Sono sospese le manifestazioni, i meeting e gli eventi di qualsiasi natura organizzati dall’Università di Pisa, sia nella città di Pisa sia in altri comuni del territorio nazionale.

Art. 14
I servizi di front-office, inclusi quelli rivolti agli studenti, sono attivi con modalità a distanza presso tutti gli sportelli.

Art. 15
Tutte le riunioni degli organi di Ateneo, di strutture scientifiche, didattiche e di servizio, di corsi di studio e di qualunque altro consesso collegiale previsto dai regolamenti vigenti si svolgono in modalità a distanza,secondo quanto disposto dal “Regolamento temporaneo per lo svolgimento delle sedute collegiali in modalità telematica”, emanato con decreto rettorale del 6 marzo 2020, n. 26133.

Art. 16
Con separato provvedimento del Direttore Generale sono disposte misure organizzative volte a consentire l’accesso al lavoro a distanza utilizzando gli strumenti previsti dalla normativa vigente.

Art. 17
Fermo restando quanto previsto dall’articolo precedente, con separato provvedimento del Direttore Generale sono inoltre disposte misure di organizzazione del lavoro volte a favorire la fruizione di ferie o di recupero dei crediti orari da parte del personale t.a. che ne faccia richiesta, secondo un piano che assicuri in ogni caso la continuità dell’attività istituzionale dell’Ateneo, con particolare riguardo ai servizi didattici a distanza e all’attività di ricerca.

Art. 18
Fermo restando quanto previsto dagli articoli precedenti, con separato provvedimento del Direttore Generale sono disposte misure di organizzazione per consentire l’accesso del personale t.a. al “lavoro agile”, in modo da garantire la continuità dell’attività istituzionale dell’Ateneo.

Art. 19
Sono sospesi tutti i concorsi e le selezioni pubbliche dell’Ateneo, ad eccezione delle procedure in cui i candidati sono valutati esclusivamente sulla base dell’esame del curriculum. In ogni caso, le commissioni devono riunirsi solo in modalità a distanza, avvalendosi del “Regolamento temporaneo per lo svolgimento delle sedute collegiali in modalità telematica” di cui al DR del 6 marzo 2020, n. 26133, in modo da assicurare il collegamento simultaneo di tutti i membri.

Art. 20
Le disposizioni del presente decreto producono effetto a partire dalla data del 10 marzo 2020, e sono efficacifino al 3 aprile 2020.

Art. 21
Il presente decreto entra in vigore con la pubblicazione nell’Albo ufficiale informatico. Lo stesso sarà pubblicato sul sito web dell’Ateneo.Il presente decreto sostituisce integralmente il decreto rettorale del 8 marzo 2020, n. 500.

Leggi i documenti completi e gli approfondimenti sul sito dell’Università di Pisa

Leggi le news Unipi sull’emergenza coronavirus