NOTIZIE


  • Proposta di stage in fototeca
  • Il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere è disponibile ad accogliere tirocinanti curriculari.

    Acquisizione di conoscenze per il pieno utilizzo di una Fototeca, con particolare riguardo all’organizzazione di fondi speciali.

    Descrizione:

    L’attività comprenderà l’apprendimento e l’utilizzo di standard e di strumenti informatici al fine di procedere all’acquisizione, gestione, riordino e manutenzione di collezioni fotografiche.

    Nello specifico il fondo attualmente oggetto di riordino – giunto per donazione – è relativo a opere di arte applicata, in particolare tessuti.

    Esperienza prevista al termine del tirocinio: Conoscenza di procedure di inventariazione e gestione di una fototeca.

    Conoscenza dei principali formati fotografici (diapositive, fotocolor, negativi 24×36 – 4,5×6 – 6×6 – 6×7 – 6×9 – 10×12) Tecniche di conservazione dei supporti e carte fotografiche.

    Gli studenti interessati devono contattare i tutor interni: Antonella Capitanio <antonella.capitanio@unipi.it> o Simona Bellandi <simona.bellandi@unipi.it>

    Prima di iniziare lo stage deve essere consegnato al coordinatore didattico il progetto formativo compilato e firmato.

    Pubblicato il 5 novembre 2014

  • Stage presso la Biblioteca Diocesana dei Santi Ambrogio e Carlo di Massa
  • La Biblioteca Diocesana di Massa, dal 2005 aperta al pubblico, attiva tirocini curriculari per studenti iscritti a corsi di laurea di ambito umanistico.

    I tirocinanti potranno fare esperienza in tutti gli ambiti della biblioteconomia, dai servizi al pubblico alla gestione delle raccolte, dalla promozione della biblioteca all’organizzazione eventi, anche e soprattutto tramite le nuove tecnologie e gli strumenti del web 2.0. Un ambiente familiare ed umano dove poter davvero imparare sul campo quanto studiato e percepito nel corso di studi, pronto ad accogliere anche proposte del/la tirocinante per progetti nuovi, miglioramento dei servizi, idee per la promozione e la valorizzazione delle raccolte e della cultura.

    Data la tipologia dello stage sono ben accette eventuali competenze base in biblioteconomia.

    Per informazioni dr.ssa Marina Carbone, Biblioteca Diocesana dei Santi Ambrogio e Carlo di Massa, 0585 41232 (mar-gio 16.00-19.00) oppure 3201140420, bibliotecadiocesana@tiscali.it Prima di iniziare lo stage deve essere consegnato al coordinatore didattico il progetto formativo compilato e firmato.

    Pubblicato il 31 ottobre 2014

  • Attivazione di stage presso il CISE (Centro Interdipartimentale di Studi Ebraici)
  • Il CISE attiva da quest’anno stage per studenti della laurea triennale o magistrale che debbano conseguire CFU alla voce “tirocinio”.

    Il tirocinio consta di due momenti, strettamente correlati: a) la frequenza OBBLIGATORIA al seminario del CISE, dedicato quest’anno alla lingua degli ebrei (sotto un profilo storico, lingustico, filosofico, letterario); tali seminari mirano ad introdurre lo stagista nel mondo della cultura ebraica, e a fornire alcune conoscenze di base raramente acquisite durante il normale corso di studi; b) un periodo di lavoro presso il centro, consistente nella catalogazione di libri e documenti, nella trascrizione di documenti (medievali, moderni e contemporanei), nella collaborazione alla stesura di progetti di carattere scientifico e/o culturale. Il tipo di impegno sarà ovviamente stabilito a seconda della formazione del/la candidato/a. Massima flessibilità sugli orari di presenza al centro.

    Pubblicato il 26 settembre 2014

  • Stage presso il Laboratorio di cultura digitale dell’Università di Pisa
  • Si cerca uno/a stagista iscritto/a al cds di Storia, preferibilmente medievista, per la schedatura su excel di 250 schede del lavoro di Rosanna Pescaglini al fine di popolare un archivio digitale.

    Per avanzare la candidatura scrivere a: labcd@humnet.unipi.it

    Pubblicato il 17 aprile 2014

  • Job Announcement – Research Assistant
  • Research assistants needed to support research for the EU funded project ‘Politics of Emotions. Emotions in Protest Movements, 1968-1989’. The project investigates the role of feelings and emotions in ‘new social movements’ and oppositional politics in the post-1968 era across the Iron Curtain. It investigates how protestors developed new emotional styles that challenged hegemonic emotional norms, and the role this played for oppositional politics. The goal is to prepare a larger project application that would investigate these issues in more depth.

    Qualifications
    –       History student (former history students will also be considered), ideally with some background knowledge in oppositional politics after 1968

    –       Excellent bibliographical skills; access to a research library will be of great advantage

    –       English language skills (alternatively, German will work as well)

    –       Native speaker of any of these languages: Polish, Czech, Slovenian, Italian

    –       Since tasks might involve brief archival visits, a location close to major archives would be of advantage (see tasks below)

    Tasks Include
    –       Composing a comprehensive bibliography of material published on the subject in the relevant language (Polish, Czech, Slovenian, Italian), including English / German translations of the titles

    –       Providing short summaries of key works, in consultation with the Principle Investigator

    –       Identifying key archives for the project

    –       Brief consultation of the archives to provide a sense of their relevant holdings (likely location: Wroclaw, Krakow, Prague, Ljubljana, Bologna, Milan, Turin, Rome)

    Compensation & Length of the Project
    The position is paid with 12 Euros / hour, for approximately 300 hours in total. Exact duration will depend on the specific findings. If further applications for funding succeed, the project might be extended.

    To apply, send a brief CV (max. 1 page) and a letter of interest outlining your interest in the subject and familiarity with it to:

    j.haeberlen@warwick.ac.uk <mailto:j.haeberlen@warwick.ac.uk>.

    Interviews will be held via skype. The position is open until filled

    Pubblicato il 2 aprile 2014

  • Bando 2014-2015 laurea magistrale europea
  • E’ uscito il Bando  per l’ammissione di studenti per l’A.A. 2014-2015: scadenza 21/3/2014

     

    Pubblicato il 9 gennaio 2014

  • Laboratori di lingua
  • Tutti coloro che hanno già conseguito l’idoneità di lingua al CLI,  entro e non oltre il 15 marzo 2014, hanno diritto al riconoscimento tramite coordinatore didattico.

    Per il futuro, vista la recente delibera del CLI, gli studenti dovranno orientarsi sui laboratori affidati all’interno della programmazione didattica dei corsi di laurea, consultando Omero http://omero.humnet.unipi.it/

    Chi ha conseguito test di idoneità di lingua presso strutture esterne professionalmente accreditate, può chiederne la convalida al corso di studio tramite le segreterie studenti http://www.unipi.it/index.php/iscrizioni-e-segreterie/item/1490-riconoscimenti-crediti-formativi, allegando il relativo attestato in cui deve essere indicato il livello conseguito sulla base della normativa internazionale

    Pubblicato il 18 luglio 2013

  • Avviso per i laureandi della LM in “Storia e civiltà” (ex DM 270)
  • Nel Regolamento della LM l’esame di laurea vale 24 CFU, cui vanno aggiunti 6 CFU di “attività preparatoria alla tesi», che devono essere registrati a parte, dal Presidente del CdL.

    Quando la stesura della tesi è quasi ultimata, e comunque prima di fare la domanda di laurea gli studenti devono quindi rivolgersi al Presidente del Corso di Laurea per la registrazione.

    Pubblicato il 6 giugno 2013

  • Progetto SAI@UNIPI per acquisire i 3 cfu di abilità informatiche
  • Per poter acquisire i 3 Cfu di abilità informatiche si evidenzia la fondamentale funzione integrativa del portale SAI (http://sai.humnet.unipi.it/) e il sito SAI@UNIPI NEWS (http://sainews.humnet.unipi.it/): il portale SAI come unico riferimento per il materiale didattico, il calendario test e l’scrizione ai test, e SAI@UNIPI NEWS come fonte primaria di informazione su news, panoramica generale dei moduli di insegnamento SAI, obblighi formativi e persone/strutture di riferimento per lo studente

    Pubblicato il 21 gennaio 2013

  • Recupero debito formativo a.a. 2012/2013
  • Gli studenti che non hanno superato il test autovalutativo devono colmare un debito formativo. Il debito si può colmare portando dei volumi aggiuntivi al programma d’esame di uno dei corsi di base del primo anno.

    L’iter da seguire è il seguente:

    1) lo studente che non ha superato il test deve segnalare per mail alla coordinatrice dott.ssa Frediani la sua situazione. La coordinatrice prende nota dei nominativi segnalati e ne tiene un elenco

    2) lo studente, a seconda del percorso che intende seguire, individua un esame di base che gli servirà per colmare il debito. ad esempio:

    percorso contemporaneo  corso di Storia contemporanea I

    percorso moderno  corso di Storia Moderna I

    percorso medievale corso di Storia Medievale I

    percorso antico  corso di Storia romana

    3) lo studente contatta il titolare del corso (se i corsi sono più di uno è libero di scegliere il corso che preferisce) che gli attribuirà delle letture aggiuntive al normale programma d’esame (di norma due libri in più) e che, una volta superato l’esame, gli rilascerà una dichiarazione relativa al superamento del debito.

    4) lo studente consegna tale dichiarazione alla coordinatrice che, alla fine dell’anno accademico comunicherà alle segreterie studenti il nominativo degli studenti che hanno colmato il debito formativo.

    Si ricorda che lo studente ha 3 anni di tempo per colmare il debito, ma è buona norma cercare di sanarlo nel corso del primo anno accademico

    Pubblicato il 1 ottobre 2012


    IndietroAvanti