Associazioni e gruppi di studio studenteschi

[expand rel=”pg-highlander” title=”ZETESIS”]

zetesis

Zetesis è un gruppo di ricerca, afferente al Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, attivo dal 2014 gestito da un’associazione studentesca legalmente riconosciuta in collaborazione con precari della ricerca e docenti.

Lo spirito del progetto è indicato dal nome: “zetesis” significa ricercare, domandare, dubitare, lasciarsi guidare dalla passione per il sapere come un esercizio spirituale. Zetetica è ogni filosofia che trova la sua linfa nel porre domande; zetetico è quell’atteggiamento critico alimentato da un proficuo scetticismo.

Il metodo del centro è socratico. Il suo contenuto è metafilosofico. Ogni interrogazione delle filosofie del passato e del presente sarà tesa a imparare a filosofare, a capire cosa significa ricercare in filosofia e come si può maieuticamente trasmettere e insegnare quello che si è appreso sulla natura dell’attività filosofica. La convinzione di fondo è che il pensiero possa ancora dimostrare di avere un potere trasformativo sul mondo.

Uno dei meriti maggiori della scuola di filosofia di Pisa è di ospitare anime e tendenze diverse che coltivano con rigore i propri campi. Pur adottando un unico approccio investigativo, il centro vuole rispecchiare questa varietà. Al momento perciò sono attivi sei gruppi di ricerca: Filosofia classica tedesca e Fenomenologia; La disputa tra Antichi e Moderni; La disputa su filosofia e letteratura; Teorie delle emozioni; Filosofie dell’Immagine e dell’Immaginazione; Utopia, Mito politico e Ribellione. Ogni gruppo organizza periodicamente incontri, seminari, laboratori di lettura, convegni e promuove pubblicazioni in riviste e volumi collettanei.

Sito del gruppo di ricerca: http://zetesisproject.com

Indirizzo email: zetesis@unipi.it

Sito della rivista scientifica gestita dal gruppo di ricerca: https://odradek.cfs.unipi.it/index.php/odradek

Profilo Facebook: https://it-it.facebook.com/zetesisproject

[/expand]

[expand rel=”pg-highlander” title=”JOYCE”]

joyce

JOYCE è un seminario permanente autogestito di filosofia e studi di genere, fondato nel 2020 da un gruppo di student*, dottorand*, assegnist* e precari* della ricerca dell’Università di Pisa.

JOYCE è nata dal bisogno di prenderci uno spazio per fare incontrare la filosofia con la questione di genere e le teorie della subalternità.

Vogliamo recuperare quella dimensione di confronto e dialogo che ha dato origine alla pratica della filosofia, per interrogarci insieme su testi che hanno contribuito a pensare la subalternità e le diseguaglianze di genere.

Vogliamo creare una “stanza tutta per noi” in cui riflettere su come le discriminazioni legate a genere, etnia e provenienza innervino ancora il nostro percorso accademico. JOYCE prende il suo nome da Joyce Mitchell Cook, la prima donna afroamericana a guadagnare il titolo di dottore di ricerca in filosofia, una studiosa che come tante altre ha combattuto contro l’invisibilizzazione a cui, spesso, è costrett* chi non appartiene a categorie sociali egemoniche.

JOYCE indica uno spazio sicuro e inclusivo, lontano dalle logiche competitive in cui spesso si riduce la carriera accademica, in cui si incoraggia un dialogo libero e spudorato su testi tendenzialmente assenti dai programmi di studio e dai curricula universitari.

JOYCE è la lente che ci fa vedere meglio le trame sottili e intricate della subalternità.

Ci incontriamo una volta al mese per leggere integralmente un testo filosofico scelto dal gruppo. Gli incontri vengono moderati di volta in volta da una o due persone diverse, che coordinano interventi e commenti.

Indirizzo email: seminario.joyce@gmail.com

Profilo Facebook: https://www.facebook.com/joyce.seminario/

[/expand]

[expand rel=”pg-highlander” title=”GAVAGAI”]

gavagai

Gavagai è un’associazione filosofica di studenti e dottorandi dell’Università di Pisa, nata per dar spazio ai temi tipici della filosofia analitica: filosofia del linguaggio, filosofia della mente, logica, filosofia della matematica, filosofia della scienza, ecc. Lo scopo delle sue attività è di dar vita a discussioni, approfondimenti e dibattiti a proposito di questi argomenti anche fuori dalle tempistiche e dalle modalità curriculari.

“Gavagai” è un termine fittizio introdotto da Willard Van Ormai Quine nel suo celebre “Word and Object”. Esso rappresenta sia la difficoltà che ha lo scienziato di districarsi tra le regole che governano i fenomeni del mondo, sia la difficoltà del filosofo a offrirne una comprensione più profonda.

L’impiego che Quine fa di questo termine ci insegna anche che la linea di separazione più netta tra gli individui risiede nel loro modo di esprimersi e comprendersi a vicenda. Inquadrata in questa ottica è, appunto, l’idea di dare la possibilità a individui di diverso tipo e grado di formazione di affrontare i problemi più importanti della filosofia e confrontarsi su di essi con gli altri membri dell’associazione.

Ciò che conta è che al fondo delle intenzioni comunicative di ciascuno vi siano la stessa obiettività, lo stesso approccio rigoroso e la stessa curiosità che confluiscono in Gavagai, impiegate per cercare di raggiungere ogni volta una risposta più fondata; per cercare ogni giorno di imparare qualcosa di nuovo sulla meravigliosa struttura che anima filosofia della scienza, logica, filosofia del linguaggio e filosofia della mente.

Contatti

Indirizzo email: gavagai.phi@gmail.com

Profili social: Facebook, Instagram

[/expand]