Egitto e Vicino Oriente antico

 

La tradizione di studi orientalistici all’Università di Pisa è una delle più antiche in Europa, e ad oggi permette di approfondire lo studio dell’archeologia, delle lingue, delle scritture e della storia delle civiltà dell’Egitto, Vicino e Medio Oriente. Il primo livello del percorso di studi è costituito dalla laurea in Scienze dei Beni Culturali (SBC) (curriculum Egitto e Vicino Oriente antico).

Durante il triennio gli studenti affrontano un primo approccio agli studi orientalistici, dove le civiltà dell’Egitto e del Vicino Oriente antico, dalla preistoria fino al medioevo, sono oggetto di studio, inquadrate nel più ampio contesto mediterraneo ed europeo. Laboratori ed esperienze pratiche (attività di scavo e tirocini) completano questa prima parte di percorso che si conclude con la preparazione di un breve elaborato scritto su un tema legato all’orientalistica.

Il percorso può proseguire con il corso di laurea magistrale in Orientalistica: Egitto, Vicino e Medio Oriente (OEVO). Le conoscenze di base sono qui rafforzate e affinate attraverso approfondimenti ed esami di tipo più specialistico. Il corso di laurea si divide in due curricula: uno Egittologico e un altro del Vicino e Medio Oriente. Molti corsi dell’offerta formativa di OEVO prevedono lo svolgimento di alcune lezioni fuori sede, come il corso di Codicologia comparata (Prof. Borbone), il corso di Epigrafia egiziana (Prof.ssa Betrò) e quello di Storia sociale e cultura materiale dell’antico Egitto (Prof. Miniaci). Numerose convenzioni nazionali e internazionali (anche nell’ambito del programma Erasmus+) con altre istituzioni universitarie e presso musei ed enti di ricerca permette di integrare o completare la formazione specialistica con tirocini e attività formative.

Per chi proviene da altri Atenei o Corsi di Studio dove non abbia potuto seguire i corsi di base offerti dal percorso triennale, alcuni di questi sono messi a disposizione nei 18 crediti del gruppo delle materie Affini e Integrative (vedi i piani di studio)

Fiore all’occhiello dei nostri tirocini è la convenzione col Museo Egizio di Torino, in cui è possibile entrare direttamente in contatto con la cultura materiale dell’antico Egitto.

Le molteplici attività di scavo presenti nelle aree interessate dal Corso di studi (in particolare in Egitto, Iraq, Turchia e Oman), consentono inoltre agli studenti la possibilità di integrare la formazione teorica con esperienze sul campo.

Accanto ai corsi attivati, gli studenti possono approfondire e integrare la propria formazione attraverso la partecipazione a numerosi seminari e conferenze con studiosi italiani ed internazionali, summer schools, e il coinvolgimento attivo alle varie attività di ricerca dei docenti.

News: web e social

http://egittologia.cfs.unipi.it/it/

https://it-it.facebook.com/EgittologiaUniPI/

https://it-it.facebook.com/ArchVicinoOrienteUniPi/

https://www.instagram.com/egittologia.unipi/

Corso di laurea triennale

Scienze dei Beni Culturali

Obiettivo del corso è quello di formare figure a professionalità specifica in grado di svolgere attività diverse, a seconda del curriculum seguito, all’interno e/o in collaborazione con istituzioni pubbliche e aziende del settore.

Corso di laurea magistrale

Orientalistica: Egitto, Vicino e Medio Oriente

La tradizione di studi orientalistici all’Università di Pisa è una delle più antiche in Europa: risale al 1620 l’insegnamento di lingue orientali (arabo, siriaco ed ebraico), tenuto nel corso del tempo da prestigiosi orientalisti levantini come Abramo Ecchellense e Pietro Benedetti (ovvero Ibrahim al-Haqili e Butros Mubarak) e da insigni ebraisti come Cesare Malanima e risale al 1826, primo al mondo, quello di Egittologia, tenuto da Ippolito Rosellini.