Seminario Verdone


    RELATORE: Marco Verdone 
    TITOLO: Noi e gli altri animali: introduzione alla Questione Animale
    DOVE: Aula Seminari Ovest, Dipartimento di Informatica
    QUANDO: lunedì 17 marzo ore 16:15

    ABSTRACT

    La relazione con gli animali non umani è sempre stata caratterizzata da aspetti conflittuali, contraddittori e complessi. Ogni specie animale, selvatica o domestica, si trova in genere a relazionarsi con l’umano che rappresenta la specie più pervasiva e influente sul resto del mondo vivente. Abbiamo addomesticato animali selvatici rendendoli dipendenti da noi e ne abbiano plasmato e riprodotto per i nostri interessi caratteristiche fisiche, psichiche e produttive. Alcuni di essi li consideriamo “da compagnia” e li tuteliamo, mentre altri li classifichiamo “da reddito” e quindi li uccidiamo e poi li mangiamo. Consideriamo gli animali come “esseri senzienti” (vedi il Trattato di Lisbona, art. 13) e ne riconosciamo un ricco e complesso mondo interiore. Cerchiamo di riconoscere loro titolarità di diritti ma ancora li consideriamo “oggetti” di proprietà. Gli animali producono per gli umani sia beni materiali che immateriali e spesso le filiere produttive animali sono poco conosciute. L’essere umano tenta di distinguersi dagli altri animali ma non può fare a meno del catalogo animale. Non si può nascondere la violenza che ha sempre accompagnato gran parte delle relazioni con gli umani ed è lecito interrogarsi se e come superare le pratiche di sofferenza che imponiamo ai non umani e come immaginare e costruire un mondo riconciliato e rappacificato anche con i cosiddetti animali.

    Marco Verdone, medico veterinario omeopata di frontiera, da oltre venti anni segue le vicende di umani e non umani dell’isola-carcere di Gorgona (Livorno). Ha lavorato in altre aree protette e in un progetto di cooperazione nei campi profughi Saharawi (Tindouf, Algeria) dove ha introdotto e insegnato la medicina omeopatica. 
    Partecipa all’esperienza del Distretto di Economia Solidale Altro Tirreno (DESAT) facendo parte del direttivo e del Gruppo di Lavoro sulla Questione animale.
    Ha scritto vari articoli e due libri sulle sue esperienze in carcere e sulle relazioni tra umani, animali e medicina omeopatica: “Il respiro di Gorgona – Storie di uomini, animali e omeopatia nell’ultima isola carcere italiana” (Libreria Editrice Fiorentina, Firenze 2008) e “Ogni specie di libertà – Carta dei diritti degli animali dell’isola di Gorgona. Il sogno di un mondo migliore per tutti i viventi” (Altreconomia edizioni, Milano 2012). 
    Un suo capitolo sull’esperienza di Gorgona è inserito all’interno del libro “I giorni scontati – Appunti sul carcere”, a cura di Silvia Buzzelli (Sandro Teti Editore, Roma 2012). Maggiori informazioni sulla sua attività sono reperibili sul sito della Comunità interspecifica Ondamica: www.ondamica.it