“Il Postino”, 8 minuti di backstage in anteprima mondiale – 15 novembre


    Università, mercoledì 15 novembre ore 16.00

    “Il Postino”, 8 minuti di backstage in anteprima mondiale

    Veneruso, assistente regista di Radford, li proietta in una lezione speciale e parlerà del suo prossimo film su Troisi

    Mercoledì 15 novembre alle ore 16 al Polo didattico Guidotti in via Trieste, il professore Ugo di Tullio, docente di Organizzazione e Legislazione dello Spettacolo teatrale e cinematografico, ospiterà durante una sua lezione straordinaria Stefano Veneruso, assistente alla regia di Michael Radford nell’ultimo capolavoro di Massimo Troisi, “Il Postino” (1994), e regista del backstage “Speciale Il Postino – Uno sguardo dentro”.

    Veneruso incontrerà gli studenti di Discipline dello Spettacolo e della Comunicazione dell’Università di Pisa e proietterà in anteprima mondiale 8 minuti di backstage del film “Il Postino”, “Speciale Il Postino – Uno sguardo dentro”, per il quale ha ricevuto il premio per la “Migliore Storia e Narrazione” all’International Backstage Festival di Bologna. Il regista napoletano mostrerà ai presenti alcuni momenti inediti del retroscena del film con le testimonianze in esclusiva degli autori e degli interpreti. Parlerà inoltre del suo prossimo film, “Da domani mi alzo tardi”, scritto dalla sceneggiatrice nonché compagna di Troisi, Anna Pavignano. Con questo lungometraggio, Veneruso racconta la vita di Massimo Troisi, la storia d’amore con Anna e la presenza della morte che può non essere vissuta come un evento conclusivo.

    Nipote del grandissimo attore Massimo Troisi, Stefano Veneruso è regista, produttore e sceneggiatore. Ha cominciato la sua carriera professionale al fianco dello zio, curando un attento backstage del film “Il Postino”. Egli stesso afferma che <<c’era magia ovunque posassi lo sguardo o la macchina da presa e chiunque era affascinato da due attori meravigliosi come Troisi e Noiret>>. Si è trasferito poi a Los Angeles, dove ha realizzato il suo primo cortometraggio “I’m Sophie and you?”, vincitore di diversi premi e trasmesso dalla RAI. Ha partecipato, in qualità di assistente alla regia, al film “La passione di Cristo” diretto da Mel Gibson, e successivamente ha prodotto e diretto “All the invisible children”. Nel 2016 è regista e produttore del documentario “Insanity”. Ha ricevuto numerosi premi, tra cui “Premio Capri Hollywood” e “Premio Roberto Rossellini” entrambi per il film “All the invisible children”.

    Si invitano gli studenti e tutti gli interessati a partecipare all’incontro che sarà a ingresso libero.

    Per maggiori informazioni: Luisa Giacomarra

    luisa.giacomarra@alice.it

     

    Pubblicato il 13 novembre 2017